*Sannyasi

‘Sannyas’ era tradizionalmente lo stato di rinuncia e un ‘sannyasi’ uno che aveva rinunciato a tutti i beni mondani, possedimenti e relazioni, per essere tutt’uno con Dio. Nell’Induismo, un sannyasi è qualcuno che dedica gli ultimi anni della sua vita alla contemplazione e alla meditazione. Questa antica parola sanscrita, come vedremo, significava qualcosa di piuttosto diverso per i seguaci di Bhagwan. Tuttavia, egli adottò la parola ‘sannyasi’ per riferirsi a coloro che avevano lasciato le loro vite precedenti allo scopo di seguirlo. 

Hugh Milne, Bhagwan The God that Failed 

Pubblicato in Altri testi, Bhagwan Shree Rajneesh (Osho), Glossarietto | 1 commento

Guarire

Può essere possibile o meno curarci per una certa malattia o invalidità; ma è sempre possibile guarire. Guarire, in questo senso, significa rapportarci in modo diverso alla nostra malattia, alla nostra invalidità, perfino alla nostra morte, imparando a guardarla con gli occhi della totalità. Guarire è affrontare le cose così come sono.

Jon Kabat Zinn

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Tremiamo

…poi mi è venuto in mente che io, da quando son diventato grande, tutte le cose che faccio, ho paura di non esser capace di farle, e mi son ricordato una poetessa che scrive «Non voglio imparare a non avere paura, voglio imparare a tremare»*.
Allora ho pensato “Va bene, tremiamo”.

Paolo Nori, Tremiamo, introduzione a Chandra Livia Candiani, Vista dalla luna, Milano, Salani 2019

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Scuoti la borsa dei topi

Una volta, durante la rivoluzione, ho chiesto ad Abidi come era stato possibile per Gheddafi mantenere il potere così tanto tempo.
“Se c’era tutta quella gente in strada a protestare e combattere, – gli ho detto, – non aveva il consenso che voleva farci credere”.
Era solo la paura a tenere la gente addormentata?
E lui, Abidi, mi ha citato un detto popolare beduino.
Dice che se hai una borsa di topi e vuoi impedire ai roditori di scappare, devi continuare a scuotere la borsa.

…In effetti era così che funzionava: appena qualcuno stabiliva un po’ di potere, anche il più piccolo, in un ufficio, un ministero, un villaggio, una municipalità, Gheddafi spostava le cose, spostava le persone, annullava i poteri.

Francesca Mannocchi, Io Khaled vendo uomini e sono innocente


Pubblicato in Altri testi, Manipolazione/Persuasione | Contrassegnato | Lascia un commento

Catàbasi

uominiSi dice che, quando un amico riferiva in tono entusiasta “Ho appena avuto un avanzamento!”, Jung rispondesse: “Mi dispiace molto; ma se restiamo uniti, ce la faremo”. Se invece gli si presentava con fare depresso e pieno di vergogna, dicendo “Mi hanno appena licenziato”, Jung ribatteva: “Stappiamo una bottiglia di vino, è una splendida notizia! Adesso succederà qualcosa di buono”.

Robert Bly, Per diventare uomini

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Alberi

Gli alberi sono ottimi meditanti. Testimoniano tutto quello che accade senza farsi trascinare. 

Lauren Krauze

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Che senso ha?

È curioso come in una sola giornata si possano alternare momenti di grande benessere e di grande malessere. Tutto passa. Anche io passo. Prima o poi morirò. Che senso ha avere tutta questa paura? Di cosa?

Innorta, Marina. La rana bollita: Una storia d’ansia, attacchi di panico e cambiamento

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Cambiare

Tutti i cambiamenti hanno la loro malinconia perché ciò che ci lasciamo alle spalle è parte di noi; dobbiamo morire a una vita prima di potere entrare in un’altra.

Anatole France

(da Innorta, Marina. La rana bollita: Una storia d’ansia, attacchi di panico e cambiamento )

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

Se lasci andare

Ajahn Chah, nel suo libro A Still Forest Pool, fa un’affermazione tanto potente che l’ho imparata a memoria molto prima di ammalarmi:

Se lasciate andare un po’, avrete un po’ di pace.
Se lasciate andare molto, avrete molta pace.
Se lasciate andare completamente, conoscerete la pace completa e la libertà. Le vostre battaglie con il mondo avranno fine.

Bernhard, Toni. Quando tutto cambia: Meditazioni sulla vita e sulla malattia

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento

La Dea non invitata

Ogni impresa pervasa di buone intenzioni, ai nostri giorni, è fondata su una visione del mondo che prescinde dal lato oscuro di madre natura. Quando s’ignora una dea questa riappare con maggiore pericolosità.

Marie-Louise von Franz, Il femminile nella fiaba, Rosaspina

Pubblicato in Altri testi | Lascia un commento