Smantellare la prigione

Lungi dal lenire il dolore, tutto ciò a cui neghiamo l’opportunità di essere accettato diventa impenetrabile come muri di mattoni e sbarre d’acciaio. Quando impediamo a noi stessi di affrontare ed elaborare le nostre perdite, ferite e delusioni, siamo condannati a continuare a riviverle. La libertà risiede nell’imparare ad affrontare quello che è accaduto. Libertà significa raccogliere il coraggio di smantellare la prigione, un mattone dopo l’altro.

Eve Edith Eger, La scelta di Edith

Questa voce è stata pubblicata in Altri testi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...