Stare in un gruppo diversamente

A quel tempo ero iscritto a psicologia presso la locale università. Durante la mia visita il leader m’invitò ad unirmi al suo gruppo per realizzare la documentazione della sua storia, aggiungendo: “Questo sarà il più grande laboratorio sociale al mondo. C’è abbastanza ricerca da fare qui da tenerti occupato per il resto della vita”. Era un’offerta che non potevo lasciarmi sfuggire.

Per i seguenti dieci anni vissi come esterno all’interno della comunità. Essa sostenne i miei studi e la mia vita. La mia posizione nel gruppo era in qualche modo privilegiata in quanto, a causa del mio ruolo di ricercatore storico, ero esentato da alcune delle responsabilità dei membri. Anche se non potevo più vedere il leader come il mio guru personale nel modo di un tempo, così come gli altri membri facevano, e anche se non sono mai diventato un legale “fiduciario” del gruppo (il segno esteriore dell’ammissione al circolo interno dei responsabili delle politiche e dei portavoce), entrai nella vita della comune nel modo più pieno possibile. Mi sposai lì e lì nacquero i miei figli. Ci sono stati momenti in cui difesi con passione il gruppo dalle critiche esterne, e altre occasioni in cui mi opposi apertamente alle direttive del leader.
Il mio lavoro nella comunità portò alla stesura di un libro e di diversi studi.

Len Oakes, Prophetic Charisma, Primo capitolo

Questa voce è stata pubblicata in Citazioni da "Carisma Profetico". Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...