Mentalità di gruppo

prigioniChi vive in Occidente, in quelle società che descriviamo come occidentali, o del mondo libero, può essere educato nei modi più diversi ma in tutti i casi accarezzerà un’idea del genere: sono un cittadino di una società libera, e questo significa che sono un individuo che fa scelte individuali. Il mio cervello è mio, le mie opinioni me le scelgo da solo, sono libero di fare come voglio e alla peggio le pressioni che subisco sono economiche, ovvero può essere che sia troppo povero per fare quello che voglio.

Questa serie di idee può sembrare una caricatura, ma non è così lontana dal modo in cui ci vediamo.  È un’immagine di noi che forse non ci siamo fatti in modo consapevole, ma che è parte di un’atmosfera generale ovvero di una serie di premesse che influenzano le idee che abbiamo su noi stessi.

La gente in Occidente dunque può vivere una vita intera senza mai mettere in discussione quell’immagine di auto-compiacimento, e di conseguenza finisce per essere esposta a ogni forma di pressione al conformismo e all’omologazione…

Doris Lessing, Le prigioni che abbiamo dentro

Questa voce è stata pubblicata in Altri testi, Manipolazione/Persuasione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...