Cosa spinge?

Cosa spinge attualmente, con l’emergere dei Nuovi Maestri, e cosa spinse allora così tante persone, tutte mediamente dotate di una intelligenza e di una cultura superiore alla media, ad accettare senza discutere l’aderenza ad un sistema di “lavoro su se stessi” come quello proposto da Gurdjieff e collaboratori?

Se da un lato bisogna considerare il fascino che una personalità carismatica come quella di Gurdjieff esercitava sugli ascoltatori, dall’altro va detto che per chi iniziava «il lavoro» vi era tutta una serie di regole (anzi, vere e proprie trappole, così come emerge dalla letteratura esistente in materia) che impedivano di esercitare il proprio senso critico e di opporre eventuali obiezioni ai superiori.

Il quadro che emerge dalle testimonianze e dai resoconti di chi riuscì a mantenere pur un certo senso critico nei confronti dell’operato all’interno del Priorato, presenta molte delle caratteristiche che si riscontrano normalmente con le sètte.

Leonardo Seidita

Questa voce è stata pubblicata in Altri testi, Gurdjieff, Leader, messia, guru. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...