Se ho paura del buio…

Se ho paura del buio, vedrò solo lucine tenui, candeline. Se m’immergo nella notte, vedrò la luce abbagliante del giorno. Non solo, penso che la notte abbia la sua luce. Quello che sto cercando ora è la luce nera della notte, la liberazione dentro la sofferenza, la pace nell’incubo. Mando questo desiderio nell’universo, ho fede che qualcuno verrà a prendermi, ad addestrarmi il cuore, mi è sempre successo così.
Una sconvolgente poesia aiuta a sapere dove si è, a non essere scolastici, a essere amici di tutti quelli che fanno fatica a vivere, a stare. La pratica buddhista è una sconvolgente poesia.

Intervista a Livia Candiani (a cura di Cristoforo Andreoli)

 

Questa voce è stata pubblicata in Altri testi, Poesie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...