La strega

Se da bambino l’uomo ha dato la sua strega alla madre e poi, cresciuto, alla moglie o all’amante, un giorno, magari verso i trentacinque o i quarant’anni, si sentirà debole e rimpicciolito, precisamente perché la sua strega è fuori da lui. Se da un lato la strega si ombrapresenta come una forza che vuole bloccare la nostra crescita, dall’altro essa contiene anche una forza molto positiva. Il suo valore sta nel fatto di sapere quello che vuole: “Voglio che separi questi semi prima del tramonto, se no ti mangio”. La strega non dice: “Beh, consultiamo l’I Ching e vediamo se devi separare questi semi”.

Robert Bly, Il piccolo libro dell’ombra

Questa voce è stata pubblicata in Altri testi, L'Ombra e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...