I seguaci e l’amore

La maggior parte dei seguaci in questo studio consideravano l’amore un obiettivo finale delle loro comunità ed i gruppi erano effettivamente, per quanto si poteva dire, molto affettuosi, premurosi e attenti, davano grande valore ai bambini, all’impegno, alle attività di gruppo, alle relazioni, al supporto ai bisognosi, e ad altri aspetti della vita che vengono normalmente associati all’amore. Inoltre, molti dei gruppi offrivano assistenza caritatevole e programmi di sensibilizzazione esterna che erano un prolungamento -in alcuni casi gravoso- del loro atteggiamento amorevole. Ciò nonostante i gruppi ponevano chiari limiti al loro amore. Una comune evitava i dissidenti e gli ex-membri, così come usano gli Amish (Hostetler 1980). Un’altra era contraria all’aborto in qualsiasi circostanza. Una terza rifiutava l’adesione di genitori single e di persone divorziate. Gli ex-membri hanno anche raccontato le loro storie, uno dicendo: “Questo è un gruppo molto amorevole, ma se qualcuno critica il leader o dice che se ne sta andando, scopre ben presto quanto poco amorevoli possono essere.” Un altro aggiunse, “Quando te ne vai da qui, scopri chi erano i tuoi amici.”

L’amore significa cose differenti per persone differenti. Ci può essere poca relazione tra la propria idea d’amore, i propri sentimenti di amore, e come si esprime l’amore nella vita quotidiana. Ciò si riferisce ad uno degli enigmi dei gruppi carismatici: Perché così spesso finiscono in un modo tanto poco amorevole? Alcuni leader che hanno affermato di avere una straordinaria capacità di amare sono arrivati a distruggere i loro seguaci; tipico è Jim Jones, che diceva usualmente ai suoi seguaci, “non sarete mai amati come vi amo io” (Lindholm 1990, 144). Jones ha ribadito il suo amore senza limiti, perfino mentre camminava tra i suoi seguaci morenti a Jonestown (Reiterman e Jacobs 1982 , 560).

Len Oakes, Carisma Profetico, Ottavo capitolo

Questa voce è stata pubblicata in Citazioni da "Carisma Profetico", Jim Jones, Leader, messia, guru e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...